Gastrobase.it
Gastroenterologia Xagena
Xagena Mappa
Medical Meeting

Esiti a lungo termine dei pazienti con risposta clinica completa dopo trattamento neoadiuvante per cancro del retto


La strategia di osservazione e attesa ( watch and wait; W&W ) nei pazienti con tumore del retto che ottengono una risposta clinica completa ( cCR ) dopo la terapia neoadiuvante è nuova e offre ai pazienti l'opportunità di evitare un intervento chirurgico di resezione maggiore.
Tuttavia, le evidenze si basano su serie di piccole e medie dimensioni da Centri specializzati.

L'International Watch & Wait Database ( IWWD ) ha lo scopo di descrivere i risultati della strategia W&W in un Registro su larga scala di dati aggregati di singoli pazienti.

Sono stati riportati i risultati di una analisi descrittiva dopo l'inclusione di più di 1.000 pazienti nel Registro.

I dati includevano caratteristiche di base, terapia neoadiuvante, protocolli di imaging, incidenza di ricrescita locale, metastasi a distanza e stato di sopravvivenza.
Tutti i pazienti con carcinoma del retto in cui lo standard di cura ( chirurgia di escissione mesorettale totale ) era stato omesso dopo la terapia neoadiuvante potevano essere inclusi nell’IWWD.

Per l'analisi, sono stati selezionati solo pazienti senza segni di tumore residuo al momento della rivalutazione.
È stata analizzata la percentuale di pazienti con ricrescita locale, la proporzione di pazienti con metastasi a distanza, la sopravvivenza globale a 5 anni e la sopravvivenza specifica alla malattia a 5 anni.

Tra il 2015 e il 2017, sono stati identificati 1.009 pazienti che hanno ricevuto un trattamento neoadiuvante e sono stati gestiti con W&W nel database da 47 Centri partecipanti ( 15 Paesi ).
Sono stati inclusi 880 pazienti ( 87% ) con risposta clinica completa.

Il tempo di follow-up mediano è stato di 3.3 anni.

L'incidenza cumulativa a 2 anni di ricrescita locale è stata del 25.2%, l'88% di tutta la ricrescita locale è stata diagnosticata nei primi 2 anni e il 97% della ricrescita locale era localizzata nella parete dell'intestino.

Metastasi a distanza sono state diagnosticate in 71 su 880 pazienti ( 8% ).

La sopravvivenza globale a 5 anni è stata dell'85%, e la sopravvivenza specifica per malattia a 5 anni è stata del 94%.

Questo set di dati ha la più ampia serie di pazienti con tumore del retto trattati con un approccio W&W, composta per circa il 50% di dati da precedenti serie di coorti e per il 50% di dati non-pubblicati.
La ricrescita locale si verifica soprattutto nei primi 2 anni e nella parete dell'intestino, sottolineando l'importanza della sorveglianza endoscopica per garantire l'opzione di chirurgia curativa differita.
La malattia locale senza possibilità di salvataggio dopo W&W è stata rara. ( Xagena2018 )

van der Valk MJM et al, Lancet 2018; 391: 2537-2545

Gastro2018 Onco2018 Chiru2018



Indietro